Garanzia

Ai sensi degli artt. 128 e ss. del D.lgs. 6 settembre 2005, n.206 (Codice del Consumo), il Fornitore risponde per ogni eventuale difetto di conformità che si manifesti entro il termine di 2 (due) anni dalla consegna del prodotto.

Il Cliente decade da ogni diritto qualora non denunci al venditore il difetto di conformità entro il termine di 2 (due) mesi dalla data in cui il difetto è stato scoperto. La denuncia non è necessaria se il Fornitore ha riconosciuto l’esistenza del difetto o lo ha occultato.

In ogni caso, salvo prova contraria, si presume che i difetti di conformità che si manifestano entro 6 (sei) mesi dalla consegna del prodotto esistessero già a tale data, a meno che tale ipotesi sia incompatibile con la natura del prodotto o con la natura del difetto di conformità.

In caso di difetto di conformità, il Cliente potrà chiedere, alternativamente e senza spese, alle condizioni di seguito indicate, la riparazione o la sostituzione del prodotto acquistato.

I supporti, le tinte, le sostanze chimiche e altri materiali utilizzati nelle nostre opere e nei nostri procedimenti di fabbricazione possono variare leggermente nel tempo, come anche altre tinte, in parte anche da un lotto di fabbricazione al successivo. Per tali variazioni normali per i prodotti e il settore è escluso qualsiasi obbligo di risarcimento. Queste si verificano in particolare nel corso del tempo per l'azione di alte temperature, alta umidità dell'aria, o loro forte oscillazione, nonché radiazione solare.

La richiesta dovrà essere fatta pervenire in forma scritta al Fornitore -attraverso comunicazione da inviarsi secondo le modalità precisate al successivo punto 12)- il quale indicherà la propria disponibilità a dar corso alla richiesta, ovvero le ragioni che gli impediscono di farlo, entro 7 (sette) giorni lavorativi dal ricevimento. Nella stessa comunicazione, ove il Fornitore abbia accettato la richiesta del Cliente, dovrà indicare le modalità di spedizione o restituzione del prodotto nonché il termine previsto per la restituzione o la sostituzione del prodotto difettoso.

Qualora la riparazione e la sostituzione siano oggettivamente impossibili da soddisfare o eccessivamente onerose ai sensi dell’art. 130, comma 4, del Codice del Consumo, o il Fornitore non abbia provveduto alla riparazione o alla sostituzione del prodotto entro il termine di cui sopra o, infine, la sostituzione o la riparazione precedentemente effettuata abbiano arrecato notevoli inconvenienti al Cliente, questi potrà chiedere, a sua scelta, una congrua riduzione del prezzo o la risoluzione del contratto. Il Cliente dovrà in tal caso far pervenire la propria richiesta al Fornitore, il quale indicherà la propria disponibilità a dar corso alla stessa, ovvero le ragioni che gli impediscono di farlo, entro sette giorni lavorativi dal ricevimento.

Nella stessa comunicazione, ove il Fornitore abbia accettato la richiesta del Cliente, dovrà indicare la riduzione del prezzo proposta ovvero le modalità di restituzione del prodotto difettoso. Sarà in tali casi onere del Cliente indicare le modalità per il riaccredito delle somme precedentemente pagate al Fornitore.

In ogni caso si precisa che non sono garantiti prodotti per danni provocati da uso improprio o negligente dei prodotti, cattiva loro manutenzione ovvero, più in generale, mancata osservanza delle prescrizioni indicate dal Fornitore nell’apposite istruzioni contenute nel pacco e visibili anche su www.salvadoriarteshop.com/manutenzione. Non sono altresì garantite le parti soggette ad usura, qualora il danno sia attribuibile al normale utilizzo del prodotto.